17/09/2020 > 20/09/2020 giovedì > domenica 09:00
Indicazioni

La Fondation Carmignac e l’arte del Novecento in Costa Azzurra

Costa Azzurra

Giovedì 17 settembre: Milano / Saint-Paul-de-Vence / Cannes 

Partenza in pullman privato in direzione della Costa Azzurra. Sosta per il pranzo libero lungo la strada. Nel pomeriggio, ingresso alla Fondation Maeght a Saint-Paul-de-Vence: qui gli illustri coniugi Marguerite e Aimé Maeght negli anni Cinquanta commissionarono al campione del Modernismo catalano Josep Lluís Sert un edificio che tutt’ora si rivela come una luminosa apparizione architettonica nel verde della macchia mediterranea. Al suo interno, pittori e scultori collaborarono con l’architetto catalano per integrare arte, architettura e natura: la corte di Giacometti, la fontana di Bury, i mosaici di Chagall e di Tal-Coat, le vetrate di Braque, il labirinto di Miró animato da sculture e ceramiche. Proseguimento verso Cannes e sistemazione presso l’Hotel America Cannes (cat. ****) o similare, situato nel centro storico della città e a due passi dalla celebre Promenade de la Croisette. Cena in ristorante e pernottamento in Hotel. 

Venerdì 18 settembre: Cannes / Isola di Porquerolles / Cannes 

Dopo la prima colazione in Hotel, partenza in pullman in direzione del porto di Hyères, dove ci imbarcheremo su un battello che ci porterà nella splendida ed esclusiva cornice dell’isola di Porquerolles. All’arrivo, una passeggiata orientativa nel piccolo centro abitato ci permetterà di conoscere la realtà di quest’isola, dove le automobili non sono ammesse e dove la natura regna sovrana.
Pausa per il pranzo libero.
Nel primo pomeriggio un piacevole itinerario a piedi di circa 30 minuti sulle strade in terra battuta dell’isola, tra ulivi, vigneti ed eucalipti ci condurrà alla sede della Fondation Carmignac, una delle più originali raccolte europee dell’arte del Novecento, dal dopoguerra alla Pop Art. In questo pregevole e recente edificio immerso nella macchia e nella luce mediterranee, Édouard e Charles Carmignac custodiscono come in un vero e proprio tempio dell’arte capolavori di Andy Warhol, Jean-Michel Basquiat, Roy Lichtenstein, Gerhard Richter, Andreas Gursky, Keith Haring e Martial Raysse. Oltre al meraviglioso giardino reso unico da sculture e installazioni, visiteremo la collezione permanente all’interno della villa (N.B.: le visite degli interni si svolgono esclusivamente a piedi nudi).
Rientro a piedi al porto e imbarco sul battello per Hyères.
Trasferimento in Hotel per la cena in ristorante e il pernottamento. 

Sabato 19 settembre: Cannes / Nizza / Saint-Paul-de-Vence / Cannes 

Dopo la prima colazione in Hotel partenza per Nizza, dove Henri Matisse è il protagonista delle collezioni della Villa des Arènes, edificio seicentesco in stile genovese ampliato nel 1993 con il progetto dell’architetto francese Jean-François Bodin. Questa architettura è stata trasformata in Musée Matisse nel 1963 grazie alle donazioni dello stesso pittore a cui sono succeduti numerosi lasciti privati sino a formare una delle più importanti raccolte dell’artista a livello mondiale. Il percorso museale segue, insieme alla raccolta di fotografie e oggetti appartenuti al pittore durante la sua lunga permanenza a Nizza, tutto il percorso dell’artista, le sue ricerche sul colore e sul grafismo, la sua eclettica produzione di dipinti, disegni, incisioni e sculture. A conclusione della visita, tempo a disposizione per il pranzo libero. 

Nel pomeriggio, visita del Museo Nazionale del messaggio biblico di Marc Chagall, ospitato nell’edificio costruito da André Hernant, allievo di Le Corbusier. In seguito, partenza verso il territorio di Vence, ricco di testimonianze dell’arte del Novecento. Qui, ad esempio, sorge il luogo che più di tutti ha contribuito a rendere immortale la figura di Matisse, la celeberrima Chapelle du Rosaire che dal 1951 attira numerosi pellegrini d’arte richiamati dall’intima levità dell’intervento dell’artista.
Rientro in Hotel per la cena in ristorante e pernottamento in Hotel. 

Domenica 20 settembre: Cannes / Biot / Milano 

Dopo la prima colazione in Hotel, carico dei bagagli sul pullman e partenza in direzione di Biot, dove sorge il Musée National Fernand Léger, riallestito recentemente nell’imponente e luminoso edificio progettato da André Svetchine (1957-60). Il museo espone oltre 350 opere che ripercorrono l’intera esperienza creativa dell’artista, al quale dobbiamo anche i disegni del gigantesco mosaico in facciata e della grande vetrata nell’atrio.
A conclusione della visita, pausa per il pranzo libero.
Nel primo pomeriggio, partenza in direzione di Milano dove l’arrivo è previsto in serata. 

 

 

 

 

 



Ritrovo:

Ore 9.00, Piazzale Loreto angolo viale Monza (all’altezza del civico 9) per partenza in pullman privato GT, con toilette.